A Singapore il 6° World Civil Aviation Chief Executives Forum

General

Si è svolto a Singapore dall’11 al 13 luglio il “6° World Civil Aviation Chief Executives Forum” che ha riunito i leader dell’aviazione civile mondiale sui temi della crescita e dello sviluppo sicuro, efficiente e sostenibile del settore, mettendo a confronto operatori, industria e autorità aeronautiche.
I lavori del Forum, in particolare, si sono articolati in tre panel dedicati al rafforzamento della tutela ambientale, alla sicurezza, nell’accezione di safety, e alla gestione ottimale della navigazione aerea finalizzata a rendere ancora più armonizzato ed efficiente il sistema del trasporto aereo globale.
Il direttore generale dell’Enac, Alessio Quaranta, è intervenuto come relatore nel panel sulla sostenibilità ambientale nell’aviazione civile e sulle considerazioni finanziarie e industriali collegate all’implementazione della misura globale basata sul mercato – Global Market-Based (GMBM) – attraverso la quale le compagnie aeree compenseranno la crescita delle loro emissioni di Co2 dopo il 2020 e che contribuirà al conseguimento degli obiettivi fissati nell’accordo COP21 di Parigi.
Nel suo intervento, Quaranta ha portato l’esperienza maturata nell’ambito del progetto Icao (International Civil Aviation Organization) denominato CORSIA (Carbon Offsetting Reduction Scheme for International Aviation), il sistema di gestione globale per la riduzione delle emissioni di Co2 derivanti dal traffico aereo internazionale attraverso un approccio basato su miglioramenti tecnologici e operativi.
Quaranta ha inoltre sottolineato l’importanza di procedere rapidamente all’implementazione dell’accordo raggiunto lo scorso anno nel corso della 39a Assemblea Generale dell’Icao, relativo all’obiettivo di crescita zero dell’inquinamento derivato dal trasporto aereo e ha evidenziato come l’esperienza già acquisita dall’Europa in questo campo possa essere utilmente messa a servizio della comunità mondiale.