Skip to Content

Thursday, November 21st, 2019

Collin Wee, una vita dedicata ai giovani nella “Casa della speranza” di …

Closed
by April 15, 2016 General

Aree geografiche

mediazioni e arbitrati, risoluzione alternativa delle controversie e servizi di mediazione e arbitrato

» 15/04/2016, 10.55

SINGAPORE

Il fratello lasalliano lavora nella struttura che ospita bambini e ragazzi poveri ed abbandonati, vittime della società ultra-competitiva della città-Stato. Bullismo, violenze, abuso di alcol e abbandono le piaghe più comuni. La sua unica ricompensa “è quando riesco a reinserirne uno nella società”.

Singapore (AsiaNews/Agenzie) – La mia unica ricompensa “è quando riesco a reinserire un giovane orfano, abbandonato dalla famiglia o senzatetto, nella società”. Collin Wee, 58 anni, è un fratello lasalliano che da anni lavora alla “HopeHouse”, un’oasi costruita all’interno dell’arcidiocesi di Singapore e gestita dalla congregazione laicale. Lì ragazzi senza un futuro vengono ospitati, educati e aiutati a trovare la propria vocazione.

È stato per il desiderio di servire gli ultimi che Collin si è unito ai Fratelli lasalliani, ma la sua vocazione non è arrivata subito. Dopo aver completato il servizio militare singaporiano (National Service) nel 1978, ha iniziato a lavorare al ministero degli Affari sociali come volontario nell’ambito della gioventù. In seguito ha capito che “potevo fare di più a favore dei ragazzi se fossi divenuto un fratello a tempo pieno”.

Collin conosceva già i Fratelli di La Salle, avendo frequentato le scuole cattoliche St. Patrick e St. Stephen. “Lì – racconta – c’era un fratello, William Muir, che era solito parlare con me e i miei amici e discutere di quanti poveri vivessero attorno alla nostra scuola. Da studenti ci colpì molto il suo amore per i bisognosi e gli ultimi. Questo mi ha attirato verso la comunità di La Salle”.

La decisione di entrare nella congregazione non è stata facile, prosegue, “perché ero l’unico figlio maschio della mia famiglia e le mie sorelle mi hanno dovuto aiutare con la cura dei nostri genitori, quando ho lasciato la casa per la mia formazione. Non è stato facile ma la mia famiglia è di fede cattolica e tutti hanno accettato la mia decisione”.

Collin ha iniziato la sua formazione come lasalliano nel 1982 a Penang, in Malaysia, dove è rimasto per due anni. Tornato in patria, ha servito nella cappella della scuola St. Patrick e ha preso i voti finali nel 1996. Da anni lavora nella “HopeHouse”, struttura fondata dalla congregazione e riconosciuta dal governo nel 2011. Essa si propone di ospitare e dare sostegno a bambini e adolescenti, spesso vittime delle difficoltà delle famiglie nella società ultra-competitiva di Singapore. Bullismo, violenze, abuso di alcol e abbandono sono le piaghe più comuni.

Nella “casa della speranza”, spiega Collin, “portiamo avanti un lavoro di natura laica, che è però l’estensione della spiritualità lasalliana che educa la mente trasformando il cuore”. Poco tempo fa, racconta il fratello, “uno dei nostri ragazzi, di 23 anni, ha conosciuto una ragazza e si sono fidanzati. Io sono andato a conoscere lei e ci ho parlato, come avrebbe fatto un genitore. Entrambi erano pronti per il matrimonio e così si sono sposati nella HopeHouse. Gli altri ragazzi hanno servito come camerieri durante il ricevimento!”.

Vedi anche

03/08/2006 Hong kong – giornata della gioventÚ asiatica
Hong Kong, i giovani dell’Asia invitano le famiglie a testimoniare il Vangelo

Presentata oggi la bozza di documento missionario. Il tema è la famiglia, fonte di forza per i giovani. Presenti per la prima volta giovani turkmeni; bloccati dalla guerra gli est timoresi.

31/01/2011 SINGAPORE
Arcivescovo di Singapore: educare i giovani alla sacralità dell’amore e della vita
Nel messaggio alle scuole cattoliche, mons. Nicholas Chia spiega la posizione della Chiesa sul sesso prematrimoniale e i metodi contraccettivi. E ribadisce l’importanza di “avere il coraggio delle nostre convinzioni”: difendere e portare i valori della Chiesa in tutti gli aspetti della vita scolastica, perché gli studenti non ricevano messaggi contraddittori.

17/04/2008 THAILANDIA
Il capodanno tailandese in onore della famiglia e degli anziani
Le Commissioni cattoliche per la famiglia e per lo sviluppo sociale hanno dedicato la famosa festa dell’acqua – il Songkran festival, che inaugura il nuovo anno tailandese – alla promozione della famiglia e al rispetto degli anziani.

04/06/2013 SRI LANKA
Battuluoya, rinasce la parrocchia grazie all’amore delle suore
Il prossimo 8 giugno la parrocchia di San Antonio di Battuluoya festeggia il suo centenario. Dal 20 al 26 maggio un gruppo di 12 religiose della Sacra Famiglia di Colombo ha visitato tutte le famiglie cattoliche del luogo. Grazie al gesto missionario centinaia di persone si sono riavvicinate alla Chiesa, ai sacramenti e ai valori del Vangelo.

25/02/2013 INDIA
Imprenditore cristiano: la Caritas in Veritate per rilanciare l’economia in crisi
Per Clifton Desilva, direttore di una società indiana di consulenza finanziaria, l’enciclica sociale di Benedetto XVI è stata d’incoraggiamento per promuovere lo spirito imprenditoriale nella comunità cristiana. “La Chiesa – nota – non è nemica del profitto e l’etica non vincola l’economia”.

In evidenza


VATICANO-UCRAINA-RUSSIA

Papa: Il 24 aprile una colletta delle Chiese d’Europa per le terre dell’Ucraina

La colletta è stata voluta dal pontefice e mira ad aiutare soprattutto anziani e bambini colpiti dalle violenze che hanno causato migliaia di morti e un milione di profughi. Forse un gesto di riconciliazione con la Chiesa greco-cattolica ucraina, dopo gli screzi seguiti all’incontro fra Francesco e  il patriarca russo Kirill, in cui i cattolici ucraini si sono sentiti “traditi”. Un appello anche contro le mine antiuomo.

VATICANO

Papa Francesco: Vangelo di misericordia, un libro aperto da scrivere con gesti concreti di amore

Nella domenica della Divina Misericordia, Francesco chiede a ogni fedele di diventare “scrittore vivente del vangelo” praticando le opere di misericordia corporale e spirituale, “che sono lo stile di vita del cristiano”. Essere “apostoli di misericordia” toccando e accarezzando le piaghe “presenti anche oggi nel corpo e nell’anima di tanti fratelli e sorelle”. La Chiesa è “portatrice della pace” del Risorto, una pace “che non divide, ma unisce”.

TOP10


11/04/2016 SIRIA

13/04/2016 INDONESIA

08/04/2016 VATICANO

08/04/2016 VATICANO

08/04/2016 VATICANO

09/04/2016 LIBIA

08/04/2016 ISRAELE – PALESTINA

09/04/2016 BANGLADESH

09/04/2016 VATICANO

13/04/2016 PAKISTAN

AsiaNews E’ ANCHE UN MENSILE!

L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
 

ABBONATEVI

IRAN 2016 Banner

Libri

by Fabrizio Meroni

pp. 288

by p. Pasquale Simone

by Gerolamo Fazzini, 7 euro

pp. 128

by Vincenzo Faccioli Pintozzi

pp. 148

by Paolo Nicelli

pp. 136

by Piero Gheddo

pp. 504

by Claire Ly

pp. 160

by Piero Gheddo

pp. 320

by Gianni Criveller

pp. 132

Previous
Next