Skip to Content

Monday, September 23rd, 2019

Dal Circolo nautico via al giro del mondo dell’enogastronomia

Closed
by October 28, 2016 General

OLBIA. Un giro del mondo in barca a vela per portare il meglio dell’enogastronomia italiana ai quattro angoli del pianeta. L’ambizioso progetto si chiama “Saileataly ambasciatori dell’italia food” ed è stato presentato ieri nella sede del Circolo nautico di Olbia, alla presenza degli assessori comunali al turismo Marco Balata e allo sport Silvana Pinducciu, e al presidente del Circolo nautico Fabio Fiorentino. Una location non casuale quella scelta, perché Olbia veste i panni di protagonista in questa iniziativa che va dal turismo allo sport, dal marketing alla cultura, e perché dal Circolo Nautico partirà a giugno dell’anno prossimo questa emozionante avventura.L’amministrazione comunale ha deciso la partnership nell’impresa che Mi Reina, così si chiama la barca che affronterà nell’arco di un anno il giro del mondo. Il logo di Olbia comparirà nella chiglia del ketch, così si chiama nel gergo tecnico questo tipo di imbarcazione a vela che al momento è ospitata in un cantiere nautico olbiese per la preparazione in vista della sfida con i mari del mondo. La barca avrà sempre sei persone di equipaggio a bordo in questo fantastico tour mondiale. Mi Reina, barca a vela di 24metri, quindi farà tappa a Barcellona, Lisbona, New York, Miami, L’Avana, Panama, Los Angeles, San Francisco, Tokyo, Shanghai, Hong Kong, Bangkok, Sydney, Adelaide, Perth, Giacarta, Singapore, Mumbai, Dubai e Atene prima di far ritorno in Italia, con l’ultimo appuntamento di Napoli. Anche se gli organizzatori non escludono che il tour si possa concludere a Cagliari.«Siamo molto felici di aver deciso di appoggiare questa iniziativa – ha detto ieri durante la presentazione Marco Balata, assessore al turismo del comune di Olbia –. Lo abbiamo fatto per due motivi: perché l’Italia sarà protagonista come pure le aziende sarde che potranno esporre i loro prodotti, e perché puntiamo molto sul fatto che Olbia si apra al mondo».Lo stesso Balata ha ricordato che «a Olbia ci aspettiamo un 2017 ricchissimo di eventi. Oltre a questa bella iniziativa di Saileataly, ricordo il giro d’Italia di ciclismo visto che la nostra città sarà sede di due tappe: l’arrivo della prima frazione da Alghero a Olbia e la partenza della seconda, da Olbia a Tortolì».L’organizzatore di Saileataly, Nicola Lobuono, ha spiegato che il programma prevede una serie di fiere, una per ogni tappa, a cominciare appunto da Olbia dove ci sarà il primo Expo. La fiera funzionerà nei tre giorni conclusivi della settimana in cui si arriva in un porto: il venerdì il contatto con autorità locali, produttori, ambasciatori o consoli italiani . Il sabato e la domenica l’apertura al pubblico: i gazebo con i prodotti enogastronomici italianiverranno posizionati in banchina con alle spalle l’imbarcazione ormeggiata a murata. E, inoltre, verranno organizzati cooking show realizzati con prodotti degli espositori e verranno offerte degustazioni . Gli organizzatori contano di raccogliere per ogni tappa dalle 10 alle 15 mila presenze.

Previous
Next