Skip to Content

Wednesday, December 11th, 2019

F1, Abu Dhabi. Rosberg punta il titolo: “Stavolta voglio vincere”

Closed
by November 24, 2016 General

ABU DHABI – Il weekend di Abu Dhabi, che chiuderà un tiratissimo Mondiale 2016, sarà anche l’ultima occasione per vedere Jenson Button su una monoposto di Formula 1. Ad annunciarlo è stato lo stesso britannico, che chiuderà la sua carriera con 307 GP all’attivo (solo Rubens Barrichello e Michael Schumacher ne hanno corsi di più) ed un titolo iridato in bacheca, quello conquistato nel 2009 con la Brawn. “Sarà la mia ultima corsa – ha dichiarato il pilota McLaren, che non ha escluso completamente un eventuale ritorno alle corse nel 2018 – Affronto questo weekend pensando di chiudere qui la mia carriera in F1. Al momento non voglio correre più in questa categoria dopo domenica”.

MASSA: “FIERO DELLA MIA CARRIERA” – Titoli di coda anche per Felipe Massa, che aveva già annunciato l’addio a settembre: “Per me quest’ultima gara sarà una emozione molto particolare, sono felice e fiero della mia carriera – dichiara l’ex ferrarista – Anche se non sono riuscito a vincere il titolo, mi è mancato un solo punto (nel 2008 con la Ferrari, ndr), sono molto orgoglioso di quello che ho vissuto e delle persone con cui ho lavorato. Vorrei terminare con un buon risultato. È difficile esprimere cosa ho provato in Brasile, è stata una emozione fantastica, è stata la mia ultima gara in casa e avevo preparato una bandiera brasiliana per il giro d’onore. Quando ho cominciato a guardare il pubblico sugli spalti per me è stata una emozione fantastica, non ho trattenuto il pianto. Sono grato per tutto quello che ho vissuto quest’anno, non posso che dire grazie a tutti coloro che mi sono stati vicino in F1. Cosa auspico per il futuro di questo sport? Spero che la F1 sia competitiva con più team che lottano per il campionato. Spero che tutti possano lottare per la vittoria e che non sia una sfida a due”.

ROSBERG: “NON È LA PRIMA VOLTA, SONO PIÙ RILASSATO” – L’emozione sarà tanta per due campioni che lasciano il Circus, ma ce ne sono altri due che si stanno giocando il titolo, ovvero i portacolori Mercedes, Nico Rosberg e Lewis Hamilton. Il tedesco guida il Mondiale con 12 punti di vantaggio sul compagno di scuderia, ma vorrebbe coronare il suo campionato con una vittoria: “Sono concentrato al massimo, emozionato ed entusiasta. Lotterò ancora una volta con Lewis per il titolo e questa volta vorrei concludere con un successo – ammette Rosberg – Sono fiducioso per aver già lottato altre volte per il campionato, questa è la seconda volta che mi gioco il titolo all’ultima gara. L’esperienza aiuta ad essere più rilassato. Lewis è stato un grande rivale, ha disputato una stagione importante, è un ottimo pilota e mi aspettavo un anno ad altissimi livelli da parte sua. Io voglio fare una grande gara, vincere e portarmi a casa il titolo”.

“SINGAPORE IL MOMENTO PIÙ BELLO DELL’ANNO” – “Lewis lo rispetto molto, fuori e dentro la macchina – prosegue il figlio d’arte – Abbiamo avuto dei momenti difficili in questi ultimi anni ma abbiamo fatto dei progressi e quest’anno le cose sono andate decisamente meglio. Dicono che ho corso sulla difensiva? Lo ripeto per l’ennesima volta: io, in ogni week-end di gara, gareggio al massimo delle mie possibilità cercando di fare di tutto per vincere nel rispetto delle regole. Momento migliore della stagione? Singapore, per tutto il fine settimana sono andato benissimo”.

HAMILTON: “TUTTO È POSSIBILE” – Costretto ad inseguire, non ha certamente gettato la spugna Lewis Hamilton, che promette battaglia: “Per me è stata una stagione con tanti alti e bassi, un po’ sfortunata da questo punto di vista, ma mi ha permesso di rafforzarmi trasformando le cose negative in positive – confessa il britannico – Sono tornato a lottare per il titolo anche se a un certo punto mi trovavo a 33 punti da Nico e sembrava impossibile, sono quasi riuscito a ribaltare la situazione e questo dimostra che tutto è possibile, affronterò questa gara con la stessa mentalità”.

“SARÀ UNA SFIDA IMPEGNATIVA” – “Nico è sempre stato molto veloce ad Abu Dhabi, sarà una sfida molto impegnativa. L’unica cosa che posso fare è affrontare la gara a viso aperto, a testa alta, e far bene – dice Hamilton in conferenza stampa – Finora non è stata una annata spettacolare e non è andata come speravo, però ci sono molti aspetti positivi e spero di trarne anche da questa gara. Farò tutto il possibile per vincere, alla strategia penserò domenica, se sarò in testa cercherò di guadagnare il maggior margine possibile: se hai 18-20 secondi di vantaggio è il colpo più duro che puoi dare al tuo avversario. Bisogna studiare la gara per capire cosa può accadere. Qui è molto difficile seguire la macchina che sta davanti, il mio obiettivo sarà partire davanti fin da subito”.

RAIKKONEN: “VINCERÀ CHI LO MERITA” – Al termine di un’altra stagione travagliata per la Ferrari, Kimi Raikkonen dice la sua sul duello Rosberg-Hamilton, che ricorda la sfida a tre del 2007 (quando il finlandese prevalse sullo stesso britannico e su Alonso): “In una gara di questo tipo non c’è nulla da perdere, Hamilton deve approcciare la gara cercando di fare il massimo – dichiara il finlandese – io che nel 2007 ero nelle sue stesse condizioni dovevo solo vincere e così ho fatto. Tutti i pezzi del puzzle andarono nel posto giusto: vincerà chi lo meriterà”.

Previous
Next