Skip to Content

Sunday, September 22nd, 2019

Faiq Bolkiah, la riserva del Leicester che è più ricca di Messi e Ronaldo

Closed
by January 8, 2018 General

Altro che Cristiano Ronaldo, Leo Messi o Neymar: parlando di calciatori più ricchi del pianeta, il titolo non va a nessuno di loro, bensì ad un pressoché sconosciuto 19enne che gioca nelle riserve del Leicester City. Probabilmente il nome di Faiq Bolkiah non vi dirà quasi nulla, ma quello di suo zio è tutta un’altra storia: il ragazzo è infatti il nipote di Hassanal Bolkiah, il Sultano del Brunei, la cui fortuna personale è stimata in circa 20 miliardi di dollari (16,7 miliardi di euro).

Rampollo del sultanato

E anche il padre di Faiq, Jefri Bolkian, non è messo malaccio quanto a denaro a disposizione, visto che pare arrivasse a spendere qualcosa come 35 milioni di sterline al mese (quasi 40 milioni di euro) in orologi, penne in oro bianco e soprattutto automobili (si dice ne possedesse ben 2.300, fra cui Bentley, Ferrari e Rolls-Royce) e che per il suo 50° compleanno ingaggiò Michael Jackson per un concerto privato, facendo costruire un intero stadio apposta per l’evento e ricompensando la popstar con un assegno da 12,5 milioni di sterline (14 milioni di euro).

La carriera calcistica

Eppure, a dispetto di uno stile di vita da nababbi che farebbe invidia a qualunque comune mortale (e pure ad alcuni suoi colleghi pallonari), Faiq ha scelto di giocare a calcio e di farlo (almeno per ora) in Inghilterra. Dopo aver infatti iniziato al Newbury, nel 2009 l’attaccante è passato nell’academy del Southampton, dove ci è rimasto un anno, poi ha iniziato ad allenarsi col Reading, fino a che nel 2013 gli è arrivata l’offerta dell’Arsenal per un provino. Durante il periodo ai Gunners Faiq ha disputato la Lion City Cup (torneo giovanile organizzato ogni anno dalla FA di Singapore) contro Corinthians, Eintracht Francoforte, PSV e National Football Academy di Singapore, andando in rete proprio contro i padroni di casa. Saputo che l’Arsenal non lo aveva ancora messo sotto contratto, nel 2014 il Chelsea ne ha approfittato, offrendo al talentuoso attaccante un biennale, prontamente firmato da Faiq, che lo ha però rescisso prima della scadenza, ovvero a dicembre del 2015, per passare al Leicester, che a maggio del 2016 gli ha fatto firmare il suo primo contratto da professionista (come ha annunciato lo stesso giocatore in un post su Instagram). «Gioco a calcio fin da quando sono bambinbo – ha detto Bolkiah in una rara intervista, ripresa dal Mirror – e ricordo che da piccolo mi è sempre piaciuto andare in campo e avere il pallone fra i piedi. I miei genitori, che sono i miei veri modelli di riferimento per come mi hanno cresciuto sia psicologicamente che fisicamente, hanno sempre appoggiato questa mia passione e mi hanno aiutato a realizzare il sogno di diventare calciatore». A dispetto della doppia cittadinanza statunitense e bruneiana (è nato a Los Angeles il 9 maggio 1998), Faiq ha scelto di rappresentare il Brunei, debuttando in Nazionale maggiore il 15 ottobre del 2016 contro Timor Est (vittoria per 2 a 1), mentre il 21 ottobre ha segnato il suo primo gol nella sconfitta 4 a 3 contro Laos.

Previous
Next