Skip to Content

Sunday, September 22nd, 2019

Hai voluto il principe?

Closed
by December 17, 2017 General

Articolo estratto dal numero 50 di Vanity Fair in edicola dal 13 dicembre 2017

1. Il Sì che conta
I primi sei in linea di successione al trono (Harry è il quinto)  per le nozze devono chiedere permesso alla regina. E guai a parlare in pubblico di politica. I Windsor non votano e devono restare neutrali.

2. I cibi proibiti
Addio alle vongole e all’aragosta a Natale. Elisabetta II evita di mangiare crostacei e molluschi, per le reazioni allergiche. Così, restano fuori menu. Ma è rinuncia praticabile, e resta un buon affare: il patrimonio di Harry? 40 milioni di dollari.

Top stories

LEGGI ANCHE

Un uragano chiamato Harry

3. Le regole del gioco
L’ordine di successione al trono diventa la «Bibbia». Quando la famiglia reale appare in pubblico o in uno scatto ufficiale, bisogna disporsi in base alla possibilità di diventare un giorno monarca (o consorte del). Inoltre, la regina dà il ritmo a ogni evento. Se lei mangia, si mangia; se è seduta, ci si siede.

4. Al bando i soprannomi
Kate, Wills, Charlie, Liz, non sono ammessi. Quando hai un titolo reale, devi dire addio a nomignoli e diminutivi. Sarebbero troppo informali. «Catherine, duchessa di Cambridge» è l’unico modo per rivolgersi all’ex borghese. Che ha dovuto imparare anche il giusto modo per tenere una tazza da tè.

LEGGI ANCHE

Anche William e Harry sono fan di Star Wars

5. Giù le mani
Ci si dovrebbe baciare in pubblico solo il giorno delle nozze. Carlo e Camilla hanno disobbedito al protocollo in tre occasioni, l’ultima nel novembre 2017 a Singapore. William e Kate nelle occasioni ufficiali non si tengono mai per mano. La regina e Filippo in 70 anni non hanno mai manifestato affetto in pubblico. Harry e Meghan hanno già mostrato di voler essere l’eccezione.

6. Sua maestà Corgi
Vietato rimproverare gli amati Corgi della sovrana. Meghan, però, pare sia stata subito simpatica ai cani reali. Ma questo non le risparmierà l’addestramento militare, già frequentato da Kate e Lady D.

LEGGI ANCHE

Meghan dalla A alla Z

7. Occhio alla testa
Sposare un reale non rende automaticamente «principesse». Da coniugata Kate Middleton è diventata «Sua Altezza Reale, principessa William di Galles», e qui il titolo è legato esclusivamente al nome del marito. Non resta che sbizzarrirsi con i cappellini, d’obbligo per gli eventi formali. Ma solo fino alle 6 pm. Dopo, la tiara.

Previous
Next