Skip to Content

Il colosso Fagioli venduto a un fondo

Closed
by July 21, 2017 General

SANT’ILARIO D’ENZA. L’azienda che l’anno scorso ha stabilito un record mondiale trasportando via mare una piattaforma petrolifera da 45mila tonnellate dalla Corea fino al Canada, non riesce più a sopportare il peso dei debiti. Un trasporto da Guiness che non ha alleviato del tutto le sofferenze della Fagioli spa, uno dei quattro big mondiali nel trasporto di mega strutture, costretta a cedere però il passo a un fondo. Il fatturato del 2016 è stato di poco inferiore ai 200 milioni di euro, con un ebitda di 22 milioni di euro ma il peso dei debiti nel 2015 era di 115 milioni di euro, parte consistente verso le banche. Una situazione simile a quella di un’altra azienda reggiana della logistica, la Artoni Trasporti, quest’ultima però ha fatto “crack”, con tanto di amministrazione straordinaria e strascichi pesantissimi. La Fagioli è riuscita invece a ristrutturare il debito, cercando in questi mesi di trovare un compratore dotato della finanza necessaria per assicurare lunga vita al business e ai 600 dipendenti. Dopo aver scandagliato tra fondi esteri, la scelta è ricaduta su QuattroR, fondo strategico italiano gemmato dalla Cassa Depositi e Prestiti (quindi dallo Stato), creato per il rilancio di aziende italiane di medio-grandi dimensioni. Sul quartier generale di Sant’Ilario d’Enza della Faglioli continuerà a sventolare la bandiera italiana. Il fondo ha completato la due diligence e sta negoziando con la holding della famiglia Fagioli i contratti per l’acquisizione di una partecipazione iniziale del 49%, destinata però a crescere in Fagioli Spa. Il presidente e socio unico, Alessandro Fagioli, che ha contribuito in maniera determinante alla crescita e al successo internazionale dell’azienda, mantiene inizialmente il suo ruolo di azionista di riferimento e, l’ad Fabio Belli è confermato al vertice della società. La firma dei contratti è prevista entro la prima decade di agosto. Il gruppo Fagioli con oltre 500 dipendenti è presente con 14 società operative in tutti i continenti ed è uno dei quattro operatori al mondo specializzati nella progettazione e realizzazione di movimentazioni e sollevamenti ad alto contenuto di ingegneria e nella spedizione di impianti con complessità tecniche e logistiche di trasporto. Il gruppo, che Fabio Belli

guida da anni, opera attraverso i tre hub di Sant’Ilario, che è anche la sede, Singapore e Houston. L’ingresso di QuattroR, spiega una nota, consentirà al gruppo Fagioli di disporre di nuove risorse finanziarie investire sui mezzi e acquisire ulteriori società del settore per consolidare.

Previous
Next