Skip to Content

Tuesday, November 12th, 2019

Il viaggio di Alessandro Chiaro in Cambogia diventa una mostra fotografica

Closed
by April 12, 2016 General

Giovedì 14 aprile alle 21 presso la Polisportiva S. Faustino il fotografo Alessandro Chiaro racconta, attraverso i suoi scatti, l’ultimo viaggio in una Cambogia sconosciuta ai più. Questo stato è famoso per le meraviglie dei templi dell’antica Angkor e di Angkor Thom, ma è anche tristemente noto per le tragiche vicende che l’hanno funestato durante la guerra del Vietnam, quando fu soggetto ad azioni militari sia dei guerriglieri vietcong che dell’esercito USA, per vivere poi 4 anni sotto il dominio degli khmer rossi.

L’EVENTO. Viaggia per il mondo in solitaria e immortala luoghi, persone, storie lontane. Di queste tragiche vicende poco è rimasto visibile, ma la tragedia delle violenze del regime di Pol Pot è ben ricordata dalla prigione S21, in pieno centro di Phnom Penh, ove la terribile semplicità del luogo, un istituto scolastico come tanti, non diminuisce l’orrore della banalità del male. Phnom Penh con la sua vitalità dimostra il tentativo dei cambogiani di uscire da decenni di sofferenze e tragedie.

La serata si conclude con il racconto per immagini di alcuni aspetti non consueti di Singapore, la modernissima metropoli del Sud Est Asia. In questa occasione Alessandro Chiaro presenta alcune immagini dei musei della città e dell’appena rinnovato National Museum dedicato alla storia della città-stato, in occasione del cinquantenario della sua fondazione.

INFORMAZIONI. L’incontro, gratuito e aperto a tutti, fa parte della rassegna “Parole e immagini”, organizzata dal circolo Ghirlandina Photography e si svolge a Modena presso la sede della Polisportiva S. Faustino, in via Wiligelmo, 72.

 

Previous
Next