Skip to Content

Saturday, September 21st, 2019

Infineum Vado. Un'azienda di successo che cresce ancora

Closed
by December 27, 2016 General

In una situazione generalizzata di crisi ha accresciuto i propri volumi di vendita del 10%

di bertossi

Vado Ligure. Un’impresa che si conferma tra le più solide e avanzate dell’intero panorama ligure e savonese. Un’azienda legata alla produzione di basi per oli lubrificanti che nel 2015 ha chiuso l’anno con un fatturato da 935 mila euro, performance che oggi, alla fine del 2016, va a migliorare ulteriormente. Si tratta di Infineum. Il site manager Enrico Bertossi, illustra in una intervista alla nostra testata lo stato dell’arte di uno dei fiori all’occhiello dell’industria petrolifera nazionale con un livello decisamente internazionale.

Ingegner Bertossi  secondo una recente sondaggio vi confermate leader in Liguria e nel  Savonese con un fatturato da 935 mila euro nel 2015. Quest’anno crescerete ancora?

“Il 2016 è stato per Infineum un anno davvero eccellente sotto molti punti di vista. I volumi di vendita sono cresciuti del 10% circa e questo ha avuto un positivo riflesso anche sul fatturato che è cresciuto ulteriormente rispetto al 2015”.

Ci saranno nuove assunzioni in prospettiva?

“Per il 2017 non ci sono al momento progetti che facciano pensare ad un incremento considerevole di personale perché non sono previste espansioni dell’impianto dal punto di vista strutturale o produttivo. Inoltre, grazie alla giovane età dei dipendenti, intorno ai 40 anni, e al senso di appartenenza che questi dimostrano nei confronti dell’Azienda, ci aspettiamo un turnover pari a zero.

In ogni caso la nostra capacità di sviluppare talenti italiani che diventano poi in grado di assumere posizioni internazionali ci ha consentito negli ultimi anni di continuare ad assumere con continuità anche se non in maniera numericamente significativa. Continueremo pertanto con la nostra strategia di inserire nel nostro organico risorse di potenziale. In questo biennio abbiamo assunto circa 10 giovani ingegneri e confermato con contratto a tempo indeterminato 8 tecnici di produzione e laboratorio. Un segnale assolutamente positivo e di grande orgoglio per la nostra organizzazione italiana è stata la nomina del primo Vice-Presidente Italiano, un riconoscimento sicuramente importante per il collega, oltre che un significativo stimolo per tutti i dipendenti che sanno di lavorare in un contesto meritocratico”.

I vostri mercati di riferimento sono sempre quelli esteri, sud est asiatico etc?

“I mercati esteri, Nord-Europa in testa, continuano ad essere la parte prevalente del nostro business (il mercato nazionale si attesta solo intorno al 6% del totale). Gli export verso il Sud Est Asiatico hanno continuato ad essere nel 2016 una parte non trascurabile del nostro business, anche se, a fronte degli investimenti fatti di recente da Infineum in Asia (Cina e Singapore), ci attendiamo nei prossimi anni una decrescita dei volumi in questa area”.

Come ci si sente da leader in una situazione ancora di crisi per il sistema economico industriale?

“Siamo orgogliosi di essere parte, e Leader, di un’azienda di successo, che  gioca un ruolo importante nell’economia locale e che ha dimostrato di poter crescere in maniera “sostenibile” attraverso il continuo impegno profuso nel campo della sicurezza e della protezione ambientale (da sempre al vertice dei valori aziendali di Infineum).

Esserlo in una situazione di crisi del sistema locale economico industriale accresce ancora il nostro senso di responsabilità verso la comunità, i nostri azionisti  e certamente verso i nostri dipendenti e il numeroso indotto che opera nello Stabilimento di Vado”.

Previous
Next