Skip to Content

Thursday, August 22nd, 2019

Inverno 2016/2017: sarà glaciale per colpa de “La Nina”

Closed
by September 30, 2016 General

Inverno 2016/2017: sarà glaciale per colpa de “La Nina” (Di giovedì 29 settembre 2016) L’attenzione alle previsioni meteorologiche è sempre molto alta, soprattutto da parte di chi è interessato a conoscere il clima in tutte le sue evoluzioni. Dalle ultime analisi effettuate dagli esperti, l‘Inverno 2016/2017 sarà caratterizzato da temperature rigide, e con un aumento delle nevicate che potranno provocare disagi ambientali, chiusura delle scuole e impraticabilità delle strade. E’ doveroso precisare che il clima non solo può modificarsi in seguito a diversi fattori, da quelli di tipo ambientale o legati all’inquinamento, ma che esso può influire sulle stagioni dei paesi posti tra un emisfero e l’altro. Per esempio la scorsa estate abbiamo assistito a un notevole innalzamento delle temperature oceaniche, dovute al surriscaldamento nelle acque dell’Oceano Pacifico, che ha provocato diversi cicloni nelle zone equatoriali della Terra. Per …La notizia completa su dgmagInverno 2016/2017 : sarà glaciale per colpa de “La Nina”Inverno 2016/2017 : sarà glaciale per colpa de “La Nina” : Effemeride.it – Solo Notizie da Prima Pagina! Nei prossimi mesi milioni di italiani affronteranno uno degli inverni più freddi di sempre. L’attenzione alle previsioni meteorologiche è sempre molto alta, soprattutto da parte di chi è interessato a conoscere il clima in tutte le sue evoluzioni. Dalle ultime analisi effettuate dagli esperti, l‘Inverno 2016/2017 sarà caratterizzato da temperature rigide, e con un aumento […] L’articolo Inverno 2016/2017: sarà glaciale per colpa de “La Nina” è stato preso da Effemeride.it.Previsioni Meteo Inverno 2016/2017 : s’interrompe il ciclo della “QBO” in stratosfera - ecco cosa significa in vista della stagione freddaPrevisioni Meteo Inverno 2016/2017 : s’interrompe il ciclo della “QBO” in stratosfera – ecco cosa significa in vista della stagione fredda : Previsioni Meteo Inverno 2016/2017 – Tra i principali indici climatici troviamo pure la “QBO“, conosciuta come la “Quasi Biennial Oscillation“ o “Venti di Singapore”. Tale indice mette in evidenza l’oscillazione dei venti zonali equatoriali a livello stratosferico che variano alternativamente la loro direzione, spirando sia da Est (“Easterlies“) per provenire successivamente da Ovest (“Westerlies“), secondo un periodo che in media dura circa 28-29 mesi. Come detto tale variazione non è sempre regolare, tanto da poter variare dai 20 ai 36 mesi. Secondo recenti studi i venti che spirano a livello stratosferico sopra l’area equatoriale subiscono periodici mutamenti che si propagano gradualmente fino alla parte più bassa della stratosfera, raggiungendo i confini più elevati della troposfera, che tra la fascia tropicale e quella equatoriale può superare i 16 – 18 km di altezza. Questa …

Previous
Next