Skip to Content

Ottima Inter, Bayern affondato La Gazzetta dello Sport

Closed
by July 27, 2017 General

Milano indigesta per Carletto. Dopo lo 0-4 cinese col Milan, il Bayern di Ancelotti perde 2-0 anche a Singapore contro l’Inter. Ottima la prova della squadra di Spalletti, che sprinta col doppio Eder, va vicina ad altri gol e soprattutto rimane sempre corta e concentrata quando il ritmo lo menano i bavaresi. Dominanti lo stesso Eder e un Joao Mario in forma scintillante, ma tutti i nerazzurri hanno dimostrato di saper giocare e soffrire insieme. Visto quello che succedeva qualche mese fa, un capolavoro di Luciano da Certaldo.

AVVIO COL BOTTO

Spalletti sceglie Borja e Kondogbia in mezzo al campo e conferma Joao Mario sulla trequarti, tra Candreva e Perisic. Ancelotti, che a Monaco ritroverà otto uomini importanti tra cui Vidal, lascia inizialmente in panchina Müller, Javier Martinez e Friedl. Come prevedibile, è il Bayern a fare la partita. Handanovic vola su Ribery, che poi viene fermato tre volte da uno Skriniar concentratissimo. Al 9′ però passa l’Inter, con Eder bravo a prendere il tempo a Felix Gotze e a girare nel sette un cross di Candreva da destra. Capolavoro di cinismo che viene bissato al 30′, dopo una fase in cui l’Inter resta ordinata e corta davanti al giro palla avversario e non fa passare nulla sull’asse centrale Skriniar-Miranda-Kondogbia. Alla mezz’ora Perisic fa finalmente in Perisic, vola sul fondo e in corsa mette un cross telecomandato per la testa di Eder, che anticipa Hummels e sempre di testa la mette tra le gambe di Ulreich. E l’oriundo farebbe tripletta se subito dopo non venisse fermato per un dubbio fuorigioco quando è solo davanti al portiere. James ci mette il veleno su punizione, ma Handa è reattivo. E quando riparte, la fisarmonica Inter lascia il segno. Splendido il triangolo in velocità Eder-Joao-Eder, ma stavolta Hummels mura l’azzurro.

cambi e tenuta

Nessun cambio per Spalletti dopo l’intervallo, mentre Ancelotti inserisce Müller, Friedl, Javier Martinez e Renato Sanches, con Coman che trasloca a sinistra e Alaba che scala a centro difesa per Hummels. Sanches piazza un coast to coast da applausi, ma Joao Mario è trino e va a chiuderlo al limite dell’area. Al 5′ entra Gabigol per Eder e va a fare la punta centrale. Le squadre ora si allungano un po’, ci provano Friedl, Perisic, Lewandowswi (che però sembra il fratello sfigato) e Candreva, prima di lasciare il posto a Biabiany. Dentro anche Brozovic per uno stratosferico Joao Mario e Gagliardini per Borja. L’azzurro regala subito un pallone a Coman, ma Miranda mette una pezza ovunque. Gabigol ci prova, ma è troppo tenero anche in amichevole. Miranda impegna Handanovic con una deviazione che rischia l’autogol: è il pericolo maggiore per i nerazzurri nel finale.

il tabellino

BAYERN-INTER 0-2

PRIMO TEMPO 0-2

MARCATORI

Eder al 9′ e al 30′ pt BAYERN MONACO

(4-2-3-1) Ulreich (Hoffmann dal 23′ st); Rafinha (Friedl dal 1′ st), F. Gotze, Hummels (Javier Martinez dal 1′ st), Alaba; Tolisso (Renato Sanches dal 1′ t), Dorsch; Coman, James Rodriguez (Müller dal 1′ st), Ribery (Pantovic dal 34′ pt); Lewandwski (Wintzheimer dal 24′ st). All. Ancelotti. In panchina: Fruchtl. INTER (4-2-3-1)

Handanovic; D’Ambrosio (dal 37′ s.t. Ansaldi), Skriniar (dal 45′ s.t. Ranocchia), Miranda (dal 37′ s.t. Murillo), Nagatomo (dal 45′ s.t. Valietti); Borja Valero (Gagliardini dal 20′ st), Kondogbia; Candreva (Biabiany dal 20′ st), Joao Mario (Brozovic dal 20′ st), Perisic (dal 37′ s.t. Pinamonti ); Eder (Gabigol dal 5′ st). All. Spalletti In panchina Padelli, Berni, Pisarro, Vanheusden, , Emmers, Rivas, Jovetic.

Festa Inter dopo il primo gol al Bayern. Getty© Fornito da La Gazzetta dello Sport
Festa Inter dopo il primo gol al Bayern. Getty

ARBITRO

Foo (Singapore)

NOTE

Spettatori 23.338. Ammoniti Gotze. Recuperi 3′ e 3′.

Murillo verso il Valencia

Icardi, capitano ai box

Ancelotti su Vidal

ALTRO SU MSN:

Icardi e l’Inter (Mediaset)

Previous
Next