Skip to Content

Wednesday, August 21st, 2019

Permalink to Traffico di valuta tra Italia e Svizzera: intercettati in un mese 10 milioni

Closed
by December 24, 2017 General

Si è accresciuto con l’avvicinarsi delle feste, come negli ultimi anni, il passaggio di denaro tra Italia e la Svizzera, con diversi trasgressori finiti nella rete della guardia di finanza del Comando provinciale di Como.
Dal 15 novembre al 15 dicembre scorsi, i finanzieri comaschi hanno acquisito documentazione valutaria (in particolare estratti patrimoniali e saldi di conto corrente) per un ammontare complessivo di 10 milioni di euro e intercettato contanti per 1,3 milioni di euro.
Il totale delle oblazioni (multe ndr) è stato di 28.353 euro e si è proceduto al sequestro di oltre 113mila euro in contanti e assegni, privi della dicitura “non trasferibile”.
Ad esempio, al valico autostradale di Como-Brogeda un imprenditore bielorusso aveva con sé oltre 56 mila euro in contanti.
Gli sono stati sequestrati 23.055 euro, pari al 50% del contante eccedente la soglia di euro 10mila euro.
Sempre a Brogeda, sull’auto di un viaggiatore italiano, in un vano ricavato nel tunnel centrale del cambio, sono spuntati 25 mila euro.
L’imprenditore ha scelto di pagare subito la multa di 2.218,50 euro. Un indonesiano aveva invece 48.335 euro (tra euro e dollari di Singapore).
La sanzione, pari al 15% del denaro contante eccedente la soglia di euro 10.000, è stata di 5.750 euro. Soldi non dichiarati anche al valico internazionale ferroviario di Chiasso, dove un israeliano aveva nel bagaglio a mano 80mila euro in banconote di grosso taglio (160 pezzi da 500 euro). Gli sono stati sequestri 35.000 euro, pari al 50% del denaro contante eccedente la soglia di euro 10.000.
L’attività di servizio svolta dal Gruppo di Ponte Chiasso nel campo della circolazione transfrontaliera di valuta e titoli – spiegano dal Comando di piazza del Popolo a Como – proseguirà per contrastare i flussi finanziari illeciti a tutela del mercato e della concorrenza.

Previous
Next