Skip to Content

Wednesday, September 18th, 2019

PisaMarathon, un evento che unisce cultura, sport e spettacolo

Closed
by December 15, 2016 General

PISA – Presentata agli Organi di Informazione, nella Sala Stampa “Chiara Baldassari” del Comune di Pisa, la 18.ma Edizione della “Pisa Marathon”, che avrà luogo domenica prossima 18 dicembre, con partenza alle ore 9 da via Bonanno.

IMPORTANZA DELLA MANIFESTAZIONE. A fare gli onori di casa, come doveroso, è l’Assessore allo Sport del Comune di Pisa, Salvatore Sanzo, il quale non può che “manifestare la soddisfazione della calendarizzazione dell’evento nel Panorama Podistico Nazionale, che consente una non trascurabile sinergia tra Sport e Turismo, visto che oramai non viene più avvertito come un disagio da parte dei cittadini e di questo va dato loro merito alla loro sensibilità, nonché all’abilità degli Organizzatori nel far sì che il percorso possa delinearsi attraverso un tragitto che non arreca alcun fastidio ai residenti, con tutti soggetti interessati, tra Partners Pubblici e Privati che consentono di sopportare costi organizzativi elevati.” “Non siamo certo ai livelli delle Maratone di Roma o Firenze, ma vogliamo e possiamo migliorare”, aggiunge Sanzo, “e non è un caso che l’anno di “Pisa Città Europea dello Sport 2016” si sia aperto l’anno scorso e si concluda quest’anno proprio con la disputa della “Pisa Marathon”, una manifestazione che deve farci riflettere sull’opportunità di guardare sempre più come città allo Sport e cercare di superare le criticità che sono emerse anche di recente quanto a strutture e funzionalità degli impianti sportivi”.

ORGANIZZAZIONE DELLA GARA. Prende quindi la parola Andrea Maggini, responsabile del Comitato Organizzatore, il quale sciorina numeri, iniziando con il numero dei partecipanti “che, anche quest’anno, supererà ampiamente i 3.000 iscritti, di cui circa 1600 parteciperanno alla Maratona “classica” sui 42km. e 195 metri, mentre gli altri prenderanno il via alla “mezza Maratona” di 21km., con una partecipazione attesa di circa 600 atleti stranieri ed una percentuale femminile intorno al 20%, cui sarà anche aggiunta una corsa podistica non competitiva di 3, 6 o 14km. denominata “Corsa dei Babbi Natale”, una vera e propria passeggiata riservata alle famiglie, i cui componenti dovranno essere vestiti, appunto, da “Babbo Natale”, con eventuali animali al seguito”. “Il percorso è stato studiato”, prosegue Maggini, “per creare meno disagi possibili ai cittadini, dato che solo i primi 5km. si svolgono nelle vie del centro, dirigendosi poi verso il Litorale ben prima che i negozi aprano per l’orario domenicale, ed anche al ritorno la parte toccata è quella di Lungarno Simonelli, che non ha esercizi commerciali, per poi sfociare all’arrivo in Piazza del Duomo. Quanto ad atleti di rilievo, sarà presente l’italo marocchino Ahmed Nasef, neo Campione Italiano ed ha assicurato la sua presenza il conduttore di Radio2 Matteo Caccia, sulla scorta della positiva esperienza dello scorso anno.” “Voglio infine ricordare”, conclude Maggini, “quanta rilevanza economico turistica la Manifestazione abbia in quanto già al venerdì la copertura alberghiera oscilla tra il 70/90% per raggiungere il “tutto esaurito” al sabato antecedente la gara, mentre per quanto riguarda i costi, essi oscillano intorno ai 180mila €uro, di cui 15mila per le sole medaglie prodotte dalla “storica” Ditta “Fratelli Pazzaglia”, ma che non hanno eguali nel panorama podistico nazionale, essendo coniate in bronzo con bassorilievi a mano che ne esaltano la bellezza e ne fanno un piacevole ricordo per tutti i partecipanti, senza contare che proprio la stragrande maggioranza degli stessi dona la cauzione versata per la dotazione di “chip” per rilevare i tempi sul mercato che poi viene devoluta – l’anno scorso arrivammo ad 11.000 €uro – ad associazioni e Centri di assistenza a ragazzi disabili”.

BINOMIO SPORT E CULTURA. Per quanto riguarda ai risvolti culturali della Manifestazione, tocca a Sergio Costanzo osservare come “sia stato fatto uno sforzo notevole per associare il messaggio sportivo alle cultura della nostra città, nella cui ottica abbiamo stretto Convenzioni con le varie Associazioni e Poli Museali, ricevendo una graditissima risposta dall’Opera del Duomo che ha allargato a quattro giorni – da venerdì 16 a lunedì 19 – l’apertura straordinaria della Torre Pendente e del Camposanto Monumentale, nonché anticipato al venerdì sera il Concerto in Cattedrale, ciò principalmente a favore dei partecipati, atleti e familiari, provenienti dall’estero.” “Altra cosa che ci fa immensamente piacere”, prosegue Costanzo, “è il gemellaggio che si è venuto a creare con l’analoga Manifestazione Romana, rispetto alla quale siamo stati i primi ad intrattenere rapporti con i Poli Museali, ragion per cui alcune persone del loro Comitato Organizzatore saranno presenti a Pisa per promuovere l’Edizione 2017 della “Roma Marathon”, cosa che a nostra volta faremo presso di loro e voglio anche ricordare come un personaggio come la “Signora Pneumatico”, conosciuta come “Tyre Lady”, nativa di Singapore ma londinese d’adozione, abbia scelto la nostra Maratona – lei che ha partecipato alle più importanti Maratone al Mondo, quali Londra, Berlino e via dicendo – per promuovere la sua campagna di sensibilizzazione ecologica contro lo spreco delle risorse, percorrendo, come suo solito, l’intera distanza trascinando un pneumatico del peso oscillante tra gli 8 ed i 10kg., impresa nella quale sarà accompagnata da ragazzi dell’Istituto Tecnico Pacinotti.”

UN VANTAGGIO ANCHE PER IL TURISMO ED IL COMMERCIO. Conclude la serie degli interventi Marco Sbrana, Direttore di Confesercenti Toscana Nord, il quale non può non rilevare “come la macchina organizzativa di un evento di cui noi, come Confesercenti, deteniamo esclusivamente il Marchio, abbia fatto negli ultimi due/tre anni are un indubbio salto di qualità alla Manifestazione, tale da avere positive ricadute anche sugli aspetti sia turistici, come già rilevato per la recettività alberghiera in un periodo di “bassa stagione”, che commerciali, soprattutto per la presenza in città di persone provenienti da tutta Italia ed anche dall’estero, ed è proprio in questa ottica che abbiamo voluto abbinare alla “Pisa Marathon” la “Notte Blu” di sabato 17 dicembre, per dar modo a coloro che saranno nostri ospiti di vedere ed apprezzare una città n piena attività che, oltre alle bellezze architettoniche e culturali, può essere valido polo anche per uno “shopping” prenatalizio, e di questo non posso che essere grato a tutti coloro che ci hanno aiutato per uno sforzo comune che ha consentito di superare le inevitabili difficoltà”.

Insomma, un evento, quello della “Pisa Marathon”, che si incastona a meraviglia in una quattro giorni che, al di là del fatto puramente sportivo, deve assolutamente far risaltare la nostra città in tutto quello che di bello e di buono può offrire a chi ha deciso di trascorrere il fine settimana prima di Natale in riva all’Arno …!!

Previous
Next