Skip to Content

Wednesday, November 13th, 2019

Simonelli group, assunti 5 nuovi manager under 30

Closed
by August 6, 2016 General

BELFORTE – Il colosso della produzione di macchine per caffè ha affidato ai nuovi arrivati incarichi di diffusione del brand nei mercati di lingua spagnola e francese, oltre che nelle aree dell’Africa, del Medio oriente e del Pacifico

simonelli group

Nella foto, il presidente di Simonelli Group, Nando Ottavi, con Alessandro Mammoliti (a sinistra), Matteo Giovannangeli (al centro) e Diego Tolentinati (a destra)


Simonelli group fa il pieno di giovani ed assume cinque nuovi area manager under 30. Il colosso mondiale della produzione di macchine per caffè, con sede a Belforte, ha affidato a due di nuovi dipendenti responsabilità nei mercati di lingua spagnola e francese, gli altri opereranno nell’area del Pacifico, dell’Africa e del Medio Oriente.
Tra loro, tutti laureati in diverse specializzazioni, anche un giovane di origine congolese. Quest’ultimo, Harmany Itoua-Elégan, laureatosi recentemente in Economia aziendale all’università di Macerata, segue da alcune settimane i mercati del suo continente, l’Africa, dove l’azienda intende accrescere la propria presenza, comunque già buona nella Repubblica Sudafricana, in Egitto e nell’area più occidentale del Magreb. Altro capo area neo assunto è Federico Ippodimonte di San Severino, laureato in International economics and business all’università di Ancona, il quale sta già operando nella nuova sede di Simonelli group a Singapore. Gli altri tre neo assunti, che il presidente Nando Ottavi ha presentato in occasione del tradizionale incontro con le maestranze alla vigila delle ferie estive, sono Alessandro Mammoliti, anche lui di San Severino, laureatosi alla scuola per interpreti di Forlì e Master in Business administration conseguito a Madrid, Diego Tolentinati, di Civitanova, laureato in Giurisprudenza a Macerata, e Matteo Giovannangeli di Urbisaglia, laureato in International economics and business, che curerà i paesi arabi e tutta l’area del Medio oriente, dove l’azienda marchigiana da anni si sta sviluppando e dove vuole accrescere ancora di più la propria penetrazione commerciale anche in vista dell’Expo 2020 a Dubai e del Mondiale di calcio 2022 in Qatar.

Previous
Next