Skip to Content

Wednesday, November 20th, 2019

Thohir va a caccia di soldi E cede crediti per 30 milioni

Closed
by April 18, 2016 General

Servivano soldi, subito. Così Erick Thohir ha fatto quello che più o meno fanno tutte le società di calcio: ha ceduto i crediti futuri a una società esterna che ha risolto il problema di liquidità al club. Non è troppo complicato capire pro e contro dell’operazione: denaro in cassa nell’immediato, aumento del debito (per gli interessi da pagare) in futuro. E l’Inter è indebitata di 230 milioni con le banche al 30 giugno 2015.
Erick Thohir, 45 anni. GettyErick Thohir, 45 anni. Getty
Erick Thohir, 45 anni. Getty
Erick Thohir, 45 anni. Getty
l’operazione — L’Inter ha venduto in anticipo a una finanziaria di Singapore, la Indies Special Opportunities Ltd, gli introiti futuri legati ad abbonamenti e biglietti per le partite di campionato della prossima stagione. La cessione, stando a quanto riporta Il Sole 24 Ore Radiocor Plus, avverrà “a sconto” e fruttera’ al club nerazzurro 10,5 milioni di dollari (pari a 9,2 milioni di euro circa): è stata deliberata – “per fare fronte a esigenze di cassa”, si legge in documenti ufficiali della società – da un consiglio di amministrazione, presieduto da Erick Thohir, che si e’ tenuto alla fine di marzo e che ha anche fatto il punto sulla situazione finanziaria al 31 dicembre scorso. In altre parole, l’Inter monetizza immediatamente i crediti che maturerà prima e durante la prossima stagione calcistica grazie alle vendite al botteghino.
tesoretto — L’operazione delinea così uno schema alternativo al mini aumento di capitale da 20-30 milioni ventilato a febbraio per reperire risorse fresche: nelle ultime settimane è stata infatti trovata la quadra per un altro incasso sui crediti futuri, per circa 20 milioni, legati alle cessioni di Xherdan Shaqiri allo Stoke City e di Mateo Kovacic al Real Madrid. Cessioni per le quali erano previsti pagamenti dilazionati negli anni, ma che una grossa banca avrebbe “intermediato” anticipatamente all’Inter. Tutto ciò, molto probabilmente, non eviterà l’aumento di capitale, con la differenza che l’operazione potrà essere strutturata con calma ed elaborata nei prossimi mesi, anche alla luce delle possibili evoluzioni dell’azionariato del club nerazzurro.
il passato — Nel dettaglio, l’Inter ha sottoscritto un contratto per cedere alla Indies Special Opportunites Ltd di Singapore un pacchetto significativo di crediti. Questi ultimi matureranno principalmente nei confronti di Best Union Company, partner dell’Inter per la vendita al botteghino, “in relazione agli incassi derivanti dalla vendita degli abbonamenti per la stagione di Serie A 2016/2017 e dei biglietti delle singole partite interne”, nonché per gli incassi derivanti dalla vendite delle singole partite interne di Serie A e Coppa Italia della stagione in corso che non siano stati già oggetto di cessione del contratto stipulato in passato con Pearl Hill Investmens. Va ricordato, infatti, che già in passato – durante la gestione Moratti – l’Inter era ricorsa a operazioni di questo tipo, che dai club di Serie A vengono anche effettuate sugli introiti legati ai diritti tv. Oggetto dell’accordo con Indies Special Opportunities saranno anche i crediti che matureranno nei confronti della Relevent Sports Llc per i tornei internazionali da essa organizzati.

 Gasport 

Previous
Next