Skip to Content

Tuesday, October 22nd, 2019

Traffico di esseri umani, la missione di sr. Bernadette Saragih FSE

Closed
by October 27, 2016 General

Aree geografiche

mediazioni e arbitrati, risoluzione alternativa delle controversie e servizi di mediazione e arbitrato

» 27/10/2016, 12.11

INDONESIA

Mathias Hariyadi

Da anni la suora francescana Bernadette Saragih FSE è impegnata ad aiutare e salvare giovani donne ingannate e sfruttate dal racket della prostituzione in Malaysia. “Queste ragazze sono ‘bloccate’, non sanno come reagire. La nostra missione nel mondo di oggi: aiutare i disperati”.

Jakarta (AsiaNews) – Bernadette Saragih FSE è una suora francescana che da anni si impegna con dedizione a salvare giovani donne dal traffico di esseri umani. Il suo cammino inizia nel 1991, quando è collocata presso l’Isola di Batam, la via d’accesso più diretta per Singapore (solo 30 minuti di battello). Lì inizia a conoscere moltissime ragazze provenienti dalla provincia del Kalimantan Occidentale che lavorano come ‘domestiche’ a Singapore.

Sr. Bernadette racconta ad AsiaNews: “A Batam, tantissime giovani madri e ragazze sono coinvolte in affari illeciti senza la possibilità di reagire. Alla maggior parte di loro viene offerto un lavoro come ‘domestica’ ma poi vengono manipolate e costrette dalla malavita locale a lavorare in locali notturni e prostituirsi. Loro vorrebbero finirla, ma non sanno come fare perché così facendo non avrebbero più soldi da mandare alle loro famiglie”.

Batam oggi è un porto sicuro per gli sfruttatori della prostituzione, che a Singapore è un’attività illegale. È  qui che sr. Bernadette, insieme a un’ONG locale ha iniziato ad assistere queste ragazze disperate.  “Spesso le porto in convento – racconta – le curo e poi le rimando a casa. Una volta ho aiutato una giovane ragazza che aveva appena finito le scuole medie, l’ho mandata a Medan e ora si è laureata”.

A febbraio la suora contatta AsiaNews – che stava per mandare un proprio inviato a Kupang, in Nusa Tenggara Orientale – chiedendo aiuto per riportare una giovane donna, ex ‘domestica’ in Malaysia, nel proprio villaggio natale. Sfortunatamente, per un problema di tempistiche strette, questo allora non è stato possibile.

Quattro anni fa, la responsabile delle suore ha formalmente assegnato a sr. Bernadette il compito di occuparsi delle problematiche della tratta di esseri umani. “Sto svolgendo la mia missione insieme all’ Associazione religiosa indonesiana, la Commissione socioeconomica dell’ arcidiocesi di Medan e il Justice, Peace and Integrity of Creation (Jpic). A Medan, molte delle vittime provengono dalle province indonesiane di East Nusa Tenggara e West Nusa Tenggara. Queste ragazze sono ‘bloccate’ a causa della mancanza di istruzione. A volte, a causa degli abusi e delle violenze decidono di scappare e sono tassisti o la polizia locale a portarle da noi. Vederle in situazioni disperate mi commuove nel profondo, ci sono casi di tubercolosi, denutrizione, fratture agli arti a causa delle violenze subite. A volte non facciamo in tempo a salvarle e muoiono fra le nostre braccia… Questa è nostra vocazione nel mondo di oggi – conclude la suora – aiutare in ogni modo chi è disperato”.

Vedi anche

01/03/2006 MALAYSIA – INDONESIA
In aumento a Nord Sumatra il traffico di donne

Quest’anno 16 nuovi casi. Le giovani donne vanno in Malaysia convinte di trovare un buon salario per il lavoro promesso da membri di bande malavitose, ma ad attenderle solo sfruttamento sessuale.

06/07/2010 SINGAPORE – STATI UNITI
Gli Stati Uniti accusano Singapore sul traffico di esseri umani
Singapore non farebbe abbastanza per impedire prostituzione e sfruttamento del lavoro. Il rapporto del Dipartimento di Stato Usa sul traffico umano mette la città-stato insieme ad Afghanistan, Iraq, Cina e India. Singapore rifiuta le accuse e invita gli Stati Uniti ad esaminare con più attenzione i dati.

03/12/2014 INDONESIA – MALAYSIA
Kuala Lumpur rimpatria 53 migranti indonesiani, vittime del racket di vite umane
La polizia ha arrestato un cittadino malaysiano, si cercano i complici in Indonesia. Le potenziali vittime – in particolare giovani donne – vengono scelte nei villaggi poveri e remoti dell’arcipelago. Attirate con la prospettiva di un lavoro da domestiche nei Paesi del Medio oriente, esse finisco per diventare prostitute. Ieri l’appello di papa Francesco contro il racket.

24/08/2015 SINGAPORE – MALAYSIA – BRUNEI
Dai cattolici di Singapore, Malaysia e Brunei rosario e sito web contro il traffico di vite umane
L’iniziativa è inserita nel contesto delle attività promosse per l’Anno della Vita consacrata. La recita dei misteri dolorosi, per ricordare il dramma delle migliaia di persone vittime di questa forma moderna di schiavitù. In Malaysia scoperta una nuova fossa comune contente i cadaveri di 24 migranti.

01/12/2009 COREA DEL SUD – FILIPPINE
Seoul, immigrate filippine schiave del sesso per stranieri e soldati Usa
Le donne entrano con un permesso di lavoro nel campo dell’arte e dello spettacolo, ma vengono assunte come cameriere nei locali. Devono servire fra i 200 e i 500 drink al mese; se non raggiungono la quota, si prostituiscono. Attivisti per i diritti umani chiedono l’intervento del governo.

In evidenza


VATICANO-CINA

Il nuovo vescovo di Changzhi e le tante voci sul dialogo Cina-Vaticano

Bernardo Cervellera

L’ordinazione avverrà il 10 novembre nella cattedrale. Il vescovo era stato nominato dalla Santa Sede almeno due anni fa. Ma attendeva la luce verde da Pechino. Situazione simile a Chengdu. Timori per la presenza di vescovi scomunicati. La riconciliazione con i vescovi illeciti e ufficiali non avviene con gesto politico, ma dipende da procedure canoniche e personali. L’incontro fra la delegazione cinese e quella vaticano non “è imminente”.

TOP10


25/10/2016 ISRAELE – PALESTINA

21/10/2016 CINA

23/10/2016 VATICANO

21/10/2016 FILIPPINE �” CINA

22/10/2016 VATICANO

25/10/2016 VATICANO

22/10/2016 TAIWAN

24/10/2016 RUSSIA – VATICANO

22/10/2016 VIETNAM

21/10/2016 INDIA-GIAPPONE

AsiaNews E’ ANCHE UN MENSILE!

L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
 

ABBONATEVI

IRAN 2016 Banner

Libri

by Fabrizio Meroni

pp. 288

by p. Pasquale Simone

by Gerolamo Fazzini, 7 euro

pp. 128

by Vincenzo Faccioli Pintozzi

pp. 148

by Paolo Nicelli

pp. 136

by Piero Gheddo

pp. 504

by Claire Ly

pp. 160

by Piero Gheddo

pp. 320

by Gianni Criveller

pp. 132

Previous
Next