Skip to Content

Sunday, August 18th, 2019

Vai a I 17 paesi con il debito pubblico più alto: Italia peggio che mai

Closed
by December 26, 2017 General

C’è anche l’Italia (ovviamente) nella lista dei 17 paesi con il più alto debito pubblico. I dati sono emersi dalla nuova indagine del World Economic Forum in merito alla competitività globale, un’indagine che analizza l’aspetto finanziario dei vari paesi con i conseguenti rischi. Ciò che si evince dalla classifica è che il rapporto debito-PIL è accresciuto ma ogni paese analizzato presenta diverse problematiche. Come dicevamo, l’Italia c’è ma prima di scoprire dove si piazza vediamo la classifica al completo.

Sempre peggio per la Grecia

Tra i 17 paesi col più alto debito pubblico c’è l’Egitto con un rapporto debito-Pil al 97,1%. La banca centrale ha da poco annunciato l’aumento del debito strettamente legato al deficit di bilancio. La 16esima posizione è occupata dalla Spagna con il 99.3%. Il problema spagnolo è la disoccupazione, il paese presenta uno dei tassi più alti, il 17,1%, senza contare il più alto livello di indebitamento pubblico a livello europeo. In lizza anche la Mauritania con una percentuale vicina al 99,6%. Nonostante si tratti di un paese molto grande ma poco popolato il debito pubblico è legato al calo del 30% del prezzo dei minerali di ferro, prodotto che disegna la metà delle esportazioni della Repubblica della Mauritania.

Alla 14esima posizione c’è il Belgio con una percentuale del 105%, la motivazione è legata al non rispetto delle regole dell’Eurozona sul deficit pubblico. Subito dopo il Belgio spiccano gli Stati Uniti d’America con il 107,4%. Per gli Usa il problema è essenzialmente legato alla riforma fiscale di Trump che col tempo determinerà una diminuzione sostanziale del fatturato. Con una percentuale del 108% e in 12esima posizione c’è Cipro, un paese che sta vivendo una sorta di rinascita dal punto di vista economico ma l’ombra della crisi dell’Eurozona subita nel 2013 e 2014 ha determinato la crescita del debito pubblico che ancora oggi si fa sentire. Con una percentuale del 110,2% troviamo all’undicesimo posto il Bhutan anche se la World Bank ha minimizzato in merito alla crisi del debito.

Italia quinta, un risultato che non fa ben sperare

Entriamo nella top ten con Singapore che con il 112% è collocata alla decima posizione. Una posizione che però non sembra accettata dal governo che parla di “situazione sostenibile dal punto di vista del bilancio e quadro fuorviante”. La Giamaica con il 115,2%è nona e seppur in miglioramento vanta 2000 miliardi di dollari giamaicani di debito pubblico. Arriviamo all’ottava posizione con il Mozambico, 115,2%, paese che nell’anno in corso è stato protagonista di una contesa internazionale in merito al debito, avrebbe infatti fornito dati ingannevoli sulla natura dei propri debiti.

Un altro Stato africano alla settima posizione: si tratta del Gambia con il 116,1% mentre il Portogallo, con il 130,3% si piazza sesto. L’economia del paese è in ripresa ma ancora risente della recessione subita dopo la forte crisi degli anni 2010-2014. Ci avviciniamo al podio e in quinta posizione ecco l’Italia con una percentuale del 132,6%, una situazione allarmante per il nostro paese e fonte di enorme preoccupazione tanto che la Commissione Europea ha dichiarato che la situazione italiana è “fonte di preoccupazione generale per l’Eurozona”. Subito dopo il nostro paese c’è Capo Verde con il 133,8% e una crisi dovuta alla dipendenza dell’Eurozona in crisi. Le prime tre posizioni per i paesi con il più alto debito pubblico sono occupate dal Libano, terzo con il 143,4% e una situazione che ha rallentato la crescita economica, la Grecia con il 181,3%, paese che non sembra mai uscito dalla crisi del 2010 e il Giappone che si piazza al primo posto con una percentuale del 239,2%: il debito supera il milione di miliardi di yen.

Condividi su

flipboard icon

Seguici su

flipboard icon

Previous
Next